Il Potere del Corpo

Ogni tanto mi tornano in mente degli insegnamenti che ho "assorbito" durante il mio percorso personale di miglioramento. Penso spesso al periodo nel quale frequentavo dei corsi di yoga, in quel periodo era necessario per la mia situazione fisica a dir poco disastrosa. Ho deciso di lavorare su due fronti: quello mentale attraverso la lettura e la frequentazione di corsi e quello fisico attraverso, appunto, la pratica dello yoga.

E' stato fantastico riuscire a smuovere il mio corpo in quelle micro zone che si erano "pietrificate" col passare del tempo a causa di tensioni muscolari nate da una tensione mentale. Come ben sappiamo ogni cultura e disciplina orientale porta con se un metodo di vita, un approccio diverso ai problemi ed allo stile di vita. Il corpo in questo riveste un ruolo importantissimo, la postura e l'elasticità dei movimenti crea una sorta di padronanza e di autorevolezza personale che si riflette inevitabilmente all'esterno e diventa uno dei fattori che  permettono di affrontare le varie situazioni con la necessaria autostima e con la possibilità di focalizzarsi sulla risoluzione dei problemi senza subirli eccessivamente.
E' così innaturale, non trovi?

Lo yoga è stata un'attività fondamentale per migliorare i movimenti e la mia forza fisica anche se non nasconde degli aspetti che ora, non frequentando più quegli ambienti, vedo come negativi perchè limitanti, che nascono comunque da una mentalità religiosa anche se diversa da quella occidentale. In particolare ricordo delle simbologie e delle immagini con le quali ci veniva trasmessa la cultura e l'ideologia di vita che lo yoga vuole trasmettere, una su tutte un albero rovesciato con le radici che si alimentano nel cielo e che produce frutti in basso sulla terra.

Ripensandoci mi viene da ridere (al di là del significato spirituale ed altruistico che può rappresentare), perchè un albero così nella vita reale non può esistere, non può vivere, una pianta sana e forte deve essere ben radicata al terreno ed alimentarsi dalla terra che è ricca di quelle risorse necessarie alla vita. Radicarsi alla terra, psicologicamente significa sentirsi forti e sicuri, avere una forza interiore sufficiente per creare la propria vita senza timori, significa riuscire a cavarsela da soli confidando nelle proprie capacità ed apprezzando i beni materiali con naturalezza.


Questa è una vera pianta 
Come tutti i modi di pensare anche la mentalità dello yoga è da accettare ma non da seguire totalmente se non ci si sente realmente coinvolti. Penso che forse creare persone forti ed autonome non sia nell'interesse del mondo religioso, forse non è nell'interesse di questi "poteri".
Comunque sia ora non è più un problema per me, sono comunque felice di aver praticato lo yoga per il bene del mio corpo che ora mi sorride e per aver potuto valutare un modo diverso di vedere la vita, credo sia importante praticare molte strade per poter scegliere quella più adatta a se stessi.

Commenti

Post popolari in questo blog