Come cambiare Mentalità

Oggi, prelevando dei soldi da uno sportello bancomat (il bello dell'era attuale è che i soldi sbucano da tutte le parti, persino schiacciando dei pulsanti su un apparecchio elettronico :-)..) e mettendoli nel portafogli mi sono fermato un attimo a guardarli e, mentre li toccavo con attenzione, mi è passato per la mente un flash di alcune raccomandazioni che mi facevano i miei genitori quando ero piccolo.

Ricordo che, da piccolo, quando magari mi compravo qualche fumetto in edicola, e tornavo a casa con il resto dei soldi che mi aveva dato mia madre, lei mi diceva: "Lavati bene le mani prima di pranzo che hai toccato dei soldi, passano da una mano all'altra e quindi sono sporchi". Cosa può aver creato una frase così apparentemente innocua in un bambino che ha come unico punto di riferimento l'esempio e l'autorevolezza del genitore?

Probabilmente nella mia mente di bambino è nata un'associazione di questo tipo: "i soldi sono sporchi", una frase supportata e appoggiata anche da quella mentalità cattolica nella quale sono cresciuto dove il denaro e la sessualità sono ritenuti dei desideri negativi. Se la mia mente vedeva i soldi come qualcosa di sporco e quindi da evitare, anche crescendo quel programma è rimasto tale e ha fatto in modo che nella mia vita non girassero molti soldi.

Non avevo mai pensato a questa cosa prima, solo da quando ho iniziato a leggere libri sulla crescita economica (libri di T.H.Eker, Jim Rohn, Alfio Bardolla)  sono diventato consapevole di questa convinzione inconscia, da allora è stato molto più facile sostituirla con un nuovo convincimento, le tecniche di Pnl spiegano molto bene questi meccanismi mentali e lavorano proprio nella direzione del miglioramento personale e della sostituzione di convinzioni limitanti che magari nemmeno ci accorgiamo di avere e che sono la causa dei notevoli disagi che spesso incontriamo nella vita.

Commenti

Post popolari in questo blog